Il progetto “Riapriamo il cinema”

Dopo anni in cui ci siamo ingegnati a proporre appuntamenti cinematografici con i mezzi a disposizione e in maniera anche un po’ – forse troppo – “artigianale” che ci hanno penalizzato fortemente nella programmazione, che era vincolata alla disponibilità dei soli DVD, siamo giunti alla conclusione che l’apparecchiatura audio/video in dotazione alla sala non è adatta alla fruizione cinematografica e non ci consente di proseguire in questo modo l’attività.

Oggi però ci si presenta finalmente l’occasione di recuperare sul mercato le apparecchiature per digitalizzare la sala, consentendoci così, in un prossimo futuro, la proiezione di prime visioni per famiglie e ragazzi, l’organizzazione di cineforum per gli adulti e di serate dedicate al cinema d’autore.

!!

Parte perciò nei mesi scorsi, nonostante le tante problematiche di questo inizio estate, il tentativo di raccogliere già qualche finanziamento, partecipando con successo ad un bando per l’erogazione di alcuni fondi statali che ci verranno erogati a contributo dell’acquisto degli apparati di sala.

Questa è già una piccola vittoria che ci rende ottimisti, anche se la strada è ancora lunga…


Di cosa abbiamo bisogno per ripartire?

Prima di tutto di volontari che si prendano a cuore il progetto!

Dal punto di vista tecnologico invece, i componenti minimi per ripartire sono i seguenti:

Proiettore digitale usato12.000 euro
Server per proiettore10.300 euro
Impianto audio13.300 euroParzialmente coperto. Raccolta fondi ancora attiva
Schermo per proiezioni2.300 euroRaccolta fondi ancora attiva

In totale circa 38.000 euro, cui si dovrebbero aggiungere altri 7.000 euro per ulteriori interventi alla sala di regia.

Il contributo di tutti è importante.

Come puoi contribuire?

  1. Aderendo alla raccolta fondi “Riapriamo il cinema” a Rizza – pagina dedicata
  2. Attivando una tessera da socio – pagina del tesseramento
  3. Donando il tuo tempo come volontario per il Cinema in uno dei gruppi – pagina Aiutaci

Hai un’azienda? Cosa possiamo offrirti a fronte di una sponsorizzazione

  • Esposizione del logo aziendale in ingresso/biglietteria;
  • Volantini pubblicitari per il pubblico collegati agli eventi durante tutta la stagione;
  • Proiezione del logo aziendale all’inizio delle proiezioni;
  • Spot video all’inizio delle proiezioni;
  • Presenza del logo dello sponsor sui biglietti emessi e sul materiale pubblicitario degli eventi diffusi via stampa, sito LiveTicket, Facebook, Instagram e sito web;

Il progetto in generale

L’acquisto dei nuovi apparati digitali consentirà il raggiungimento degli obiettivi e favorire la crescita umana, spirituale e culturale di quanti ci seguiranno e frequenteranno la nostra Sala.

La “Sala della comunità” ha lo scopo, infatti, di creare occasioni di aggregazione sociale per il territorio ed offrire spunti di riflessione e di crescita personale nonchè nuove opportunità di incontro e di socializzazione per tutte le fasce di età, in particolar modo per i giovani e gli anziani.

Una vera sorpresa di questi ultimi anni: nonostante l’impennata hi-tech che ha investito l’universo cinematografico del terzo millennio, fatto di multisala, 3D e digital sorround, le Sale della comunità stanno vivendo un’inaspettata, vivacissima primavera, perché intercettano quella fame di luoghi in cui trovarsi e stare insieme di cui l’Italia è piena.

[Da un articolo apparso su Vita.it]

La sala della comunità di Rizza aderisce all’ACEC “Associazione Cattolica Esercenti Cinema” che è l’organismo della chiesa italiana che rappresenta le sale cinematografiche delle Parrocchie.

Questa sala vuole essere un luogo di incontro e dialogo aperto a tutti, un luogo di cultura e impegno nei quali possano riconoscersi anche gli estranei all’esperienza religiosa. Si intende quindi abbracciare una visione “inclusiva” relativamente alle proposte ed ai destinatari dell’azione culturale e sociale.